Mitologia nordica
Týr



Týr è il dio nordico della guerra. Appartenente alla stirpe degli æsir, egli è figlio di Óðinn, per quanto non manchi una tradizione che lo indicherebbe come figlio del gigante Hymir (anzi, si tratta di un᾿affermazione fatta dal dio stesso, quando invita Þórr a recarsi con lui presso la dimora del padre: considerando che Óðinn può essere considerato in senso lato «padre» di tutti gli dèi, forse dovremmo accettare l᾿indicazione secondo cui Týr è figlio del gigante). Il suo nome deriva, attraverso il protogermanico *tīwaz, dalla radice indoeuropea *DEIW-, da cui procede anche il sostantivo latino deus.
Sappiamo che il dio della guerra ha una consorte (Loki si vantò di averla sedotta), ma il suo nome non è noto. Secondo il filologo Jacob Grimm dovrebbe trattarsi della stessa dea che nell᾿area germanica occidentale è venerata con il nome di Zisa, e che condusse i germani a un᾿importante vittoria contro i romani¹.
Attributi di Týr non sono solo il coraggio e il valore, ma anche la saggezza. Famoso è l᾿episodio in cui perse una mano, per far sí che il lupo Fenrir fosse incatenato: in quell᾿occasione il saggio Týr si sacrificò per garantire il mantenimento dell᾿ordine dell᾿universo. Nel giorno dei Ragnarök il dio della guerra dovrà combattere il suo ultimo duello con il cane infernale Garmr: lo ucciderà ma lui stesso troverà la morte.
  1. L᾿ipotesi è assolutamente verisimile da un punto di vista glottologico, dal momento che il nome di Zisa risale esattamente alla stessa radice indoeuropea *DEIW-, con un trattamento del consonantismo tipico dell᾿antico alto tedesco. Zisa (o Cisa) è dunque un doppione femminile di Týr, e la si può indicare come sua consorte. La dea comunque non è ricordata in area nordica. Si veda la voce Zisa in: Jacob Grimm, Teutonic Mythology, Volume 1.

4 dicembre 2011


Questo testo è proprietà intellettuale dell᾿autore, Ferruccio Sardu. La sua riproposizione, anche parziale, implica la citazione della fonte.


← Precedente     Successivo →


linea

Torna al menu della Mitologia Nordica