Mitologia greca
Le cheri



Le cheri, in greco κῆρες, sono tra le piú inquietanti divinità della mitologia greca. Il loro nome non è che il plurale del sostantivo κήρ, «destino, sciagura». Si tratta di divinità primordiali, figlie della Notte: non è un caso che in latino il loro nome sia tradotto con tenebrae. Hanno aspetto di donne vestite con abiti macchiati di sangue, e posseggono denti affilati e artigli; è loro abitudine infestare a migliaia i campi di battaglia per nutrirsi del sangue dei guerrieri morenti. Spesso gli dèi, per proteggere i loro guerrieri favoriti, compaiono accanto a loro per scacciare le cheri. È possibile che, insieme ad altre sciagure che infestano la vita dei mortali, esse siano riemerse alla luce fuoriuscendo dal vaso di Pandora.
Voce consultata: Keres, in Theoi Greek Mythology.

30 ottobre 2011


Questo testo è proprietà intellettuale dell'autore, Ferruccio Sardu. La sua riproposizione, anche parziale, implica la citazione della fonte.


← Precedente     Successivo →


linea

Torna al menu della Mitologia Greca