Hoax e mistificazioni
Il biglietto da 100 dollari sul parabrezza



Ecco un hoax abbastanza divertente che ci arriva dagli Stati Uniti, e riprende tematiche abbastanza simili a quelle dell'hoax precedente.
Authorities in Maryland have warned the public about a potential holiday scam that involves the temptation of a $ 100 bill left on a car windshield.
The simple scheme works like this: drivers walk to their parked cars and, after they get in the vehicle, they notice a $ 100 bill in the windshield. The driver exits the car with the door open to retrieve it, only to have a thief steal the vehicle.

Per chi non conoscesse bene l'inglese, riassumiamo velocemente il contenuto del testo: a quanto ci dicono le autorità del Maryland, è in atto in questi giorni una truffa siffatta: sul parabrezza delle vetture vengono lasciati dei biglietti da 100 dollari; il conducente vittima dell'inganno, dopo essere entrato all'interno dell'autovettura, nota il biglietto, scende dalla macchina lasciando la portiera aperta, ed ecco che il ladro si intrufola nell'abitacolo, mette in moto e se ne va con l'auto.
Ovviamente le autorità di polizia del Maryland si sono ben guardate dal diffondere notizie di questo genere. Oltretutto la tecnica raccontata è veramente inverosimile: immaginate il lesto ladro che si precipita a mettere in moto e non trova le chiavi nel cruscotto: e il proprietario dell'auto è lí, pronto a dargliele di santa ragione. Questo supponendo, ovviamente, che il biglietto esca sia falso. Noi lo diamo per scontato, ma il testo dell'hoax non lo specifica.
Ora aspettiamo che l'hoax compaia in lingua italiana: basterà che qualche buontempone ci dica che la polizia municipale di un'imprecisata città del Lombardo-Veneto avverte che bande di immigrati dell'est (preferibilmente rumeni) mettono sul parabrezza delle nostre auto biglietti da € 50 aspettando che noi scendiamo a raccoglierli. Sí, 50 euro bastano, la nostra credulità è perfino piú a buon mercato di quella degli abitanti del Maryland.

23 novembre 2014


Questo testo è proprietà intellettuale dell'autore, Ferruccio Sardu. La sua riproposizione, anche parziale, implica la citazione della fonte.

← Precedente     Successiva →


linea

Torna al menu degli Hoax