Leggende metropolitane
Le vipere volanti



Nelle leggende metropolitane sovente si intrecciano timori ancestrali nei confronti di animali pericolosi che potrebbero fare irruzione nelle nostre vite quando meno ce l'aspettiamo (ecco dunque i ragni velenosi che si celano dentro innocue piante, i ratti che emergono dalle latrine, i proverbiali coccodrilli abitanti le fogne), timori di complotti che vengono orchestrati dietro le nostre spalle (attentati, violazioni della privacy e quant'altro) e una sconfinata quanto irragionevole convinzione che anche le cose piú strane possano esser fatte, anche quando non se ne ravvisa l'utilità.
Una bizzarra e divertente leggenda metropolitana racconta di avvistamenti di elicotteri dai quali sarebbero state lanciate nelle campagne scatole piene di vipere. Le vipere, si sa, sono animali da trattare con prudenza: velenose, e perdipiú associate nell'immaginario a quanto di peggio i serpenti possano rappresentare. Nell'equilibrio dell'ecosistema ovviamente hanno un ruolo: ed ecco che la leggenda si dà un fondo di razionalità: lancio di vipere dagli elicotteri per ripopolare le campagne dalle quali stavano sparendo. La notizia è balzana, soprattutto perché la strategia indicata appare ben poco verisimile: chi si darebbe la pena di lanciare scatole piene di rettili dagli elicotteri, invece di recapitarle tramite magari un furgone? Ma la credulità popolare ha prestato orecchio alla leggenda, che è anche stata ripresa, come talora accade, da organi di stampa locali.

16 dicembre 2011


Se vuoi commentare questa leggenda, oppure comunicarne una versione alternativa, invia un'email al Webmaster dalla pagina dei contatti.

Questo testo è proprietà intellettuale dell'autore, Ferruccio Sardu. La sua riproposizione, anche parziale, implica la citazione della fonte.


← Precedente     Successiva →


linea

Torna al menu delle Leggende Metropolitane