Leggende metropolitane
Svenimento al supermercato



Avvenne un giorno in un supermercato che una giovane signora, mentre visionava delle merci poste sugli scaffali, crollasse improvvisamente svenuta, suscitando come è ovvio la preoccupazione dei presenti; anche perché il suo corpo era scosso da continue convulsioni. Fortunatamente tra i clienti dell'esercizio erano presenti dei medici, e uno di questi si precipitò a soccorrerla: accertatosi in fretta delle buone condizioni della signora, il cui polso era forte e regolare, provvide naturalmente a chiamare un'ambulanza che portasse immediatamente l'inferma al piú vicino pronto soccorso.
Qui fu facile diagnosticare la natura del disturbo e soprattutto il motivo delle convulsioni: la signora indossava degli slip con microvibratore incorporato. Ora, o semplicemente aveva mantenuto l'ordigno in funzione nel mentre che faceva la spesa, rendendo l'esperienza delle compere un po' piú piccante del solito o, malauguratamente, l'apparecchietto si era azionato da solo in maniera inopportuna. Da qui il proseguire delle convulsioni dopo il collasso della giovane.
Ovviamente la leggenda ha un forte grado di inverosimiglianza, ma naturalmente ciò non ne impedisce il propagarsi.

6 dicembre 2011


Se vuoi commentare questa leggenda, oppure comunicarne una versione alternativa, invia un'email al Webmaster dalla pagina dei contatti.

Questo testo è proprietà intellettuale dell'autore, Ferruccio Sardu. La sua riproposizione, anche parziale, implica la citazione della fonte.


← Precedente     Successiva →


linea

Torna al menu delle Leggende Metropolitane