Leggende metropolitane
Attenti a dove la fate 3



Un'altra leggenda sul dove la fate ha, credo, una certa diffusione internazionale.
Riguarda un signore che doveva farla in aeroplano.
Il signore si recò alla toilette, si sedette sul vaso e si dedicò a farla. Penso, ma le fonti non lo dicono, si trattasse della cacca.
Purtroppo per lui, per uno strano fenomeno di improvvisa decompressione, si verificò un risucchio d'aria verso l'esterno: infatti, lo scarico del gabinetto dell'aereo dava direttamente su un'apertura verso l'esterno dell'apparecchio. Come dire che chi la faceva, la scaricava sulla terra sottostante.
Insomma, per efetto del risucchio, dato che il signore sigillava il vaso con il proprio peso, il contenuto del signore stesso fu risucchiato all'esterno. E il volo proseguí con lo sventurato inchiodato lí, e metri e metri del suo intestino che svolazzavano fuori dall'aereo, ancora attaccati al proprietario.
Immagino che la leggenda abbia una sua morale. Forse non va bene farla in aereo sulla testa dei passanti.

5 aprile 2007


Se vuoi commentare questa leggenda, oppure comunicarne una versione alternativa, invia un'email al Webmaster dalla pagina dei contatti.

Questo testo è proprietà intellettuale dell'autore, Ferruccio Sardu. La sua riproposizione, anche parziale, implica la citazione della fonte.


← Precedente     Successiva →


linea

Torna al menu delle Leggende Metropolitane